Home > Impianti Termici > Brescia: Le misure del Prefetto contro la legionella

Brescia: Le misure del Prefetto contro la legionella

Dopo l’epidemia dell’anno scorso, le contromisure riguardano le torre di raffreddamento

La riunione presieduta oggi dal Prefetto, alla presenza di molti sindaci, ha riguardato il principale indiziato dell’epidemia di legionella  dell’anno scorso: le torri di raffreddamento. E Attilio Visconti ha diffuso una serie di misure da adottare

Il faccia a faccia

All’incontro presieduto dal prefetto Attilio  Visconti hanno partecipato i rappresentanti  dei Comuni maggiormente coinvolti nel 2018, dei Vigili del Fuoco,  dell’Ats, dell’Arpa, dell’Aipo, del Consorzio del Chiese e  dell’Ufficio territoriale regionale di Brescia. Si è tratta della prima delle due riunioni in calendario, conseguenti a quella preliminare tenutasi nelle scorse settimane, dedicata ai due dei maggiori indiziati del fenomeno della contaminazione da legionella, che lo scorso anno ha interessato il territorio bresciano. La riunione ha avuto per oggetto le torri di raffreddamento e sono stati comunicati gli esiti del monitoraggio avviato nelle settimane precedenti dalla Prefettura per conoscere direttamente dai sindaci il numero e l’ubicazione sul loro territorio delle cennate torri di raffreddamento. Ad oggi hanno risposto 130 comuni rilevando circa 200 torri di raffreddamento.

Continua a leggere

Fonte: Brescia Sette Giorni

Potrebbe piacerti anche
Brescia: Le misure del Prefetto contro la legionella
Legionella: allo studio Linee guida nazionali aggiornate
Pillole Regionali. Regione Lombardia. Brescia, faida tra spazzacamini: in due a processo
Uccisa dal monossido: assolti caldaista e installatori dell’impianto

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.