Home > Impianti Termici > Sentenza della Cassazione: cadute dall’alto e obblighi del datore di lavoro

Sentenza della Cassazione: cadute dall’alto e obblighi del datore di lavoro

“in tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro – come da Sentenza – l’obbligo del datore di lavoro, nel caso di lavorazioni eseguite ad altezza superiore a due metri, di apprestare (quando possibile) impalcature, ponteggi o altre opere provvisionali non può essere sostituito dall’uso delle cinture di sicurezza, previsto solo sussidiariamente o in via complementare…”

inoltre

“il cantiere deve essere sempre in sicurezza e i lavoratori debbono essere sempre protetti dai rischi che le norme a contenuto cautelare tendono a scongiurare, anche nei momenti di sospensione, pausa o interruzione dell’attività di lavoro”
Fonte: Corte di Cassazione
Potrebbe piacerti anche
Sentenza della Cassazione: cadute dall’alto e obblighi del datore di lavoro
MARCHE: CADUTE DALL’ALTO IN EDILIZIA, MODIFICATA LA LEGGE SULLE
Sistemi “Linee Vita” la progettazione di idonee misure di sicurezza come deterrente alle cadute dall’alto
Pillole Regionali. Regione Friuli Venezia Giulia. In Friuli nuove norme per la prevenzione del rischio cadute dall’alto

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.