Home > Impianti Termici > Sentenza della Cassazione: cadute dall’alto e obblighi del datore di lavoro

Sentenza della Cassazione: cadute dall’alto e obblighi del datore di lavoro

“in tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro – come da Sentenza – l’obbligo del datore di lavoro, nel caso di lavorazioni eseguite ad altezza superiore a due metri, di apprestare (quando possibile) impalcature, ponteggi o altre opere provvisionali non può essere sostituito dall’uso delle cinture di sicurezza, previsto solo sussidiariamente o in via complementare…”

inoltre

“il cantiere deve essere sempre in sicurezza e i lavoratori debbono essere sempre protetti dai rischi che le norme a contenuto cautelare tendono a scongiurare, anche nei momenti di sospensione, pausa o interruzione dell’attività di lavoro”
Fonte: Corte di Cassazione
Potrebbe piacerti anche
Garantire la sicurezza nelle coperture anche per lavori di manutenzione ordinaria. Si può!
Sentenza della Cassazione: cadute dall’alto e obblighi del datore di lavoro
MARCHE: CADUTE DALL’ALTO IN EDILIZIA, MODIFICATA LA LEGGE SULLE
Sistemi “Linee Vita” la progettazione di idonee misure di sicurezza come deterrente alle cadute dall’alto

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.