Home Canne Fumaie Autorizzazione canna fumaria in condominio: l’assemblea deve motivare il diniego

Autorizzazione canna fumaria in condominio: l’assemblea deve motivare il diniego

705
0

Non è legittimo il comportamento dell’assemblea che non concede ad un condomino l’autorizzazione per una canna fumaria nel cavedio condominiale con motivazioni ambigue

Il tribunale di Ravenna con la sentenza del 02- 12- 2020, n. 919 ha affermato che non si puo considerare legittimo il il comportamento dell’assemblea che, sulla base di generiche preoccupazioni, non concede ad un condomino l’autorizzazione, richiesta da una norma del regolamento, per l’installazione di una canna fumaria nel cavedio.

Vediamo di seguito  una analisi della vicenda e della sentenza, ricordando innanzitutto i riferimenti normativi della questione: art. 1102 c.c. e il precedente giurisprudenziale del Trib. Nocera Inferiore, sez. II, sentenza del 03/07/2013

Autorizzazione canna fumaria in condominio: la vicenda

Un condomino concedeva in locazione il proprio immobile ad una società al fine di consentire a quest’ultima lo svolgimento dell’attività di pizzeria; di conseguenza richiedeva al condominio l’autorizzazione,  come previsto  da una norma del regolamento, all’installazione sul muro interno del cavedio di una canna fumaria idonea allo smaltimento dei fumi prodotti dall’attività di ristorazione.

L’assemblea, però, negava l’autorizzazione richiesta.

Alla base del rifiuto vi era la preoccupazione che la nuova attività potesse causare rumori e odori sgradevoli ma anche creare problemi di ordine pubblico

A seguito di tale decisione la società conduttrice lasciava i locali, con la conseguenza che il condòmino locatore si rivolgeva al Tribunale per chiedere che si accertasse l’illegittimità della delibera e il suo diritto di installare la canna fumaria, con condanna dei condomini al risarcimento dei danni.

1) Autorizzazione canna fumaria in condominio: questione e soluzione

LA QUESTIONE

È legittimo il comportamento dell’assemblea che, preoccupata della confusione e del fumo, non concede ad un condomino l’autorizzazione – richiesta dal regolamento – per l’installazione di una canna fumaria nel cavedio  per una attività  di ristorazione nel condominio? Continua a leggere 

Fonte: Fisco e Tasse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.