Home > Impianti Termici > Superbonus 110%. Impianti climatizzazione invernale: ok se parliamo di sostituzione ma non di nuova installazione

Superbonus 110%. Impianti climatizzazione invernale: ok se parliamo di sostituzione ma non di nuova installazione

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’imposta lorda ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti o riducono il rischio sismico degli stessi.

In particolare, il Superbonus spetta, a determinate condizioni, per le spese sostenute per interventi effettuati su parti comuni di edifici, su unità immobiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno, site all’interno di edifici plurifamiliari, nonché sulle singole unità immobiliari.

In particolare, ai sensi dell’articolo 119 del decreto Rilancio, le detrazioni più elevate sono riconosciute per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, tra cui quella che interessa a noi, visto il soggetto che stiamo trattando in merito al titolo di questo articolo:

sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sulle parti comuni degli edifici, o con impianti per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno

Quindi è possibile usufruire del Superbonus per l’installazione di impianti di climatizzazione invernale?

No. La norma prevede che il Superbonus si applichi solo alla sostituzione degli impianti di
climatizzazione invernale, e non anche alla loro installazione. La norma si pone in linea con quanto previsto per l’Ecobonus, per il quale non rientrano nell’ambito applicativo della detrazione le installazioni di sistemi di climatizzazione invernale in edifici che ne siano sprovvisti, con l’eccezione dal 1° gennaio 2015 dell’installazione dei generatori alimentati a biomassa.

A cura della Redazione (Ricerca effettuata dalla Redazione in merito a documenti ufficiali istituzionali del MEF Ministero dell’Economia e delle Finanze)

Potrebbe piacerti anche
Climatizzazione, il 2019 chiude in terreno positivo
Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
Pillole Regionali. Regione Liguria. Catasto Impianti per la Climatizzazione invernale ed Estiva
Quesito Tecnico. Nuovo Libretto di Climatizzazione. Se utilizzo una pompa di calore…

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.