Home > Impianti Termici > Bari, operaio morì durante lavori facciata sede Rai: rinviate a giudizio 5 persone e due società

Bari, operaio morì durante lavori facciata sede Rai: rinviate a giudizio 5 persone e due società

Morì in seguito a una caduta nel vuoto mentre eseguiva i lavori sulla facciata della sede Rai di Bari. I

l gup del Tribunale di Bari Luigia Lambriola ha rinviato a giudizio cinque persone e due società per la morte dell’operaio, Michele Losacco, avvenuta il 15 ottobre 2015.

L’uomo stava lavorando, senza casco e senza imbragatura di sicurezza, ad una altezza di 25 metri su una piattaforma mobile dotata di pedana di calpestio in legno. Per il reato di omicidio colposo per violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro, saranno processati dinanzi al Tribunale di Bari a partire dal 10 dicembre 2019, il committente dei lavori per la Rai, Carlo Mancini, responsabile della struttura, il datore di lavoro dell’operaio, Giuseppe Rogondino

Continua a leggere

Fonte: TRM Network

Potrebbe piacerti anche
Bari, operaio morì durante lavori facciata sede Rai: rinviate a giudizio 5 persone e due società
Provincia Brindisi. Impianti termici: proroga della data per la presentazione delle autodichiarazioni al 30aprile 2019
Caduta dall’alto. Morto in cantiere, mancava il parapetto
Pillole Regionali. Regione Puglia. Capone: approvato DDL catasto energetico regionale

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.