Home Articoli Tecnici Il condominio nega la canna fumaria sul muro comune? Scatta il risarcimento...

Il condominio nega la canna fumaria sul muro comune? Scatta il risarcimento del danno

43
0

Se l’immobile resta sfitto al proprietario va il lucro cessante per il mancato introito del canone pattuito

La massima (non ufficiale). L’ente condominiale è tenuto a risarcire il proprietario della singola unità qualora la delibera assembleare, dichiarata in seguito illegittima, ha determinato la risoluzione del contratto di locazione con l’inquilino.

L’Assemblea dei condomini aveva infatti negato l’installazione di una canna fumaria sul muro comune dell’edificio, determinando in via consequenziale la risoluzione del preliminare di locazione condizionato all’installazione della canna.

Quindi rifusione del danno da lucro cessante, parametrato sul mancato incasso del canone pattuito per il primo anno di affitto, per l’intero periodo in cui l’immobile è rimasto libero. Continua a leggere

Fonte: Condominio Web 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.