Home Impianti Infer. 35 KW Responsabilità sul collegamento del piano cottura

Responsabilità sul collegamento del piano cottura

676
0

Responsabilità sul collegamento del piano cottura

Domanda: Avrei la necessità di chiarire un argomento riguardante l’applicazione della normativa UNI 7129-08 a proposito della installazione di una cucina a gas piuttosto che di un piano cottura. Nel caso specifico di un appartamento in nuovo condominio che deve essere abitato e per il quale c’è già la dichiarazione dell’impianto gas, tenuto conto che:

• L’impianto di riscaldamento è centralizzato, e quindi senza caldaia murale

• E’ esistente nel locale cucina una griglia avente una superficie netta di 140 cmq installata a 30 cm. da terra

• Nel locale è presente una predisposizione per scarico dei “fumi di cottura”

• Il piano cottura è del tipo con dispositivo di sicurezza

• I collegamenti gas vengono eseguiti nel pieno rispetto della normativa

È possibile realizzare il solo collegamento gas, senza collegare la cappa di cucina? (vuoi che la posizione sia distante o vuoi che l’utente dica che deve essere installata la cappa filtrante).

Può eventualmente l’installatore rilasciare la dichiarazione di conformità relativa al solo collegamento del piano cottura (senza che venga effettuato il collegamento della cappa) precisando che è stato eseguito il solo collegamento gas?

Risposta: Per rispondere alla sua domanda dobbiamo prima analizzare alcune parti della norma UNI 7129. In particolare la parte 4 della 7129 al punto 3.1.9. recita:

“posa di un apparecchio: Installazione di un apparecchio, nel luogo predefinito, sia esso di tipo fisso che mobile. La posa può comprendere o meno i collegamenti con i sistemi di scarico dei prodotti della combustione, ma non comprende il collegamento tra l’apparecchio e l’impianto interno.”

Vediamo ora la definizione di impianti interno:

Punto 3.2.2. 7129 parte 1:

“impianto interno: Tubazione a valle del punto di consegna che termina al collegamento di entrata degli apparecchi.”

Andiamo poi al punto 4.2. sempre della parte 4:

4.2 Verifica della compatibilità tra l’apparecchio di utilizzazione e l’impianto gas

4“Prima dell’allacciamento di un apparecchio all’impianto interno, “l’operatore”
deve necessariamente effettuare una verifica della compatibilità tra i vari componenti che costituiscono l’impianto gas, ricorrendo anche alla consultazione della documentazione pertinente. In particolare deve essere verificato che:

 

• l’apparecchio da allacciare sia idoneo per il tipo di gas combustibile con cui sarà
alimentato;

• i materiali utilizzati per realizzare l’impianto interno siano idonei e conformi alle
norme di prodotto indicate nella norma di installazione adottata;

• le dimensioni delle tubazioni che costituiscono l’impianto interno siano compatibili
con le caratteristiche dell’apparecchio da allacciare;

• il dimensionamento del sistema di evacuazione dei prodotti della combustione
e i materiali siano compatibili con le caratteristiche dell’apparecchio da allacciare;

• i sistemi di ventilazione e aerazione del locale di installazione, se necessari,
siano adeguati.”

Cosa significa questo: sembrerebbe una contraddizione, ma l’installatore può posare l’apparecchio senza collegarlo ai sistemi di scarico SOLO se non esegue il collegamento dello staesso all’impianto interno, ma nel momento in cui va ad eseguire il collegamento all’impianto interno diventa anche responsabile dei sistemi di ventilazione e areazione del locale stesso.

In poche parole NON e possibile collegare un piano cottura senza definire i sistemi di ventilazione e aerazione anche perché dovranno essere riportati sugli allegati obbligatori in base alla tipologia di apparecchio che si va ad installare.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.