Home > Impianti Termici > Bonus condizionatori 2019 e IVA agevolata

Bonus condizionatori 2019 e IVA agevolata

Arriva il caldo e tutti a comprare un nuovo condizionatore, ricordiamoci quindi che possiamo ottenereil  bonus condizionatori 2019. proprio cosi’, acquistando un climatizzatore, un deumidificatore o una pompa di calore è infatti possibile beneficiare di alcune agevolazioni fiscali.
E’ prevista una detrazione del 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica che sostituiscono l’impianto di riscaldamento esistente o l’impianto di climatizzazione.

Al privato oppure all’impresa spetta una detrazione Irpef Ires con un tetto di spesa pari a 46.154 euro. La detrazione è invece del 50% per un nuovo impianto a pompa di calore che punta al risparmio energetico e con una ristrutturazione edile, anche straordinaria. Il tetto massimo di spesa è di 96.000 euro fino al 31 dicembre 2019.

Per poter richiedere la detrazione, tramite modello 730 e Unico, l’acquisto del condizionatore deve essere eseguito con pagamenti tracciabili. Ricevute e fatture valgono come documentazione fiscale da conservare.
Ma sono previste anche altre agevolazioni. In caso di acquisto di una macchina a risparmio energetico o di sostituzione di un vecchio impianto a pompa di calore, l’iva scende dal 22% al 10%. infatti il condizionatore è considerato un “bene significativo”, ed è per questo che sul suo acquisto è prevista l’lVA agevolata con aliquota al 10%, anziché al 22%. Tale aliquota agevolata però, non si applica  sul prezzo totale di acquisto, bensì solo sulla differenza tra il valore totale del servizio – il costo del condizionatore.

Sulla differenza tra spesa complessiva – costo condizionatore, si applica l’IVA agevolata al 10% mentre sul resto l’aliquota è al 22%.

Esempio di calcolo IVA agevolata:

Costo totale dell’intervento: 4.000 euro, di cui:

a) manodopera e installazione: 800 euro;

b) Costo climatizzatore 3.200 euro.

Sul costo della manodopera viene applicata l’IVA al 10% mentre sul climatizzatore l’IVA agevolata al 10%, si applica solo sulla differenza tra il costo totale dell’intervento ed il costo del climatizzatore, per cui 4.000 – 3.200 = 800. Sul valore residuo del climatizzatore (2.400), si applica l’IVA al 22%.

Potrebbe piacerti anche
Bonus condizionatori 2019 e IVA agevolata
L’uso dei gas infiammabili negli impianti di condizionamento
Condizionatori/refrigeratori/pompe di calore: aggiornata la UNI EN 14511
Conduzione impianti centralizzati di riscaldamento: aliquota Iva al 10%

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.