Home > Antincedio > Porte tagliafuoco, come segnalarle correttamente

Porte tagliafuoco, come segnalarle correttamente

Una porta REI o EI (porta tagliafuoco), in inglese fire door, è una porta che, considerata la sua elevata resistenza al fuoco, ha la possibilità di isolare le fiamme in caso di incendio. Viene dunque usata come parte di un sistema di protezione passiva, per ridurre la diffusione di fiamme o di fumo tra compartimenti e per assicurare un’uscita sicura da un edificio/struttura.

Una porta per essere considerata tagliafuoco deve rispondere a due caratteristiche fondamentali:

L’ auto-chiusura: la porta deve chiudersi da sola tramite dispositivi come le cerniere a molla, il chiudiporta o i contrappesi in caso di portoni scorrevoli.
  • La resistenza al fuoco di un elemento di chiusura è espressa con un intervallo in minuti, durante il quale il serramento conserva le proprietà di tenuta e/o isolamento termico.
  • Normativa di riferimento è la
    Norma numero : UNI EN 1634-1:2009
    Titolo : Prove di resistenza al fuoco e di controllo della dispersione del fumo per porte e sistemi di chiusura, finestre apribili e loro accessori costruttivi – Parte 1: Prove di resistenza al fuoco per porte e sistemi di chiusura e finestre apribili
  • Resistenza: la capacità portate di un elemento, che non deve pregiudicarsi in caso di incendio (non applicabile per le porte tagliafuoco, infatti rimossa nella normativa europea).
  • Ermeticità: ovvero la capacità di trattenere il fuoco. Non significa che la porta sia sigillata, come suggerisce il senso comune del termine.
  • Isolamento termico: ovvero la capacità di ridurre la trasmissione di calore verso la faccia non esposta all’incendio.

Sulle porte tagliafuoco è necessario segnalare, con apposito adesivo applicato su entrambi i lati, solo quando c’è la presenza di elettromagnete al quale è asservita la movimentazione della porta stessa. Solo in questo caso sussiste l’obbligo di apposita segnalazione. Negli altri casi non c’è alcun obbligo.

Potrebbe piacerti anche
Il libretto di impianto per le sottostazioni di teleriscaldamento
Porte tagliafuoco, come segnalarle correttamente
È possibile derogare all’obbligo di installazione della termoregolazione e contabilizzazione?
Quesito: sostituzione caldaia da 440,00 kW, è d’obbligo la condensazione?

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.