Home > Frigoristi > Che cosa fare con i gas refrigeranti banditi dal 1° Gennaio 2015?

Che cosa fare con i gas refrigeranti banditi dal 1° Gennaio 2015?

Il gas R22 è un idro-cloro-fluoro-carburo (HCFC) è stato denominato pericoloso per l’ambiente, nonostante “la sua presenza” in molti condizionatori installati prima del 2002. La normativa comunitaria (Regolamento CE 2037 del 2000, recepito in Italia dal D.P.R. 147 del 15 febbraio 2006) che già nel 2010 prevedeva l’utilizzo solo come refrigerante riciclato o rigenerato, dal 1° gennaio 2015 l’uso e la distribuzione del gas R22 sarà completamente proibita diventando di fatto illegale.

La messa al bando del R22 ha chiaramente provocato una conseguenza (per molti forse inaspettata) per tutti gli impianti esistenti, sia per quanto concerne la manutenzione ordinaria e straordinaria, sia per quanto riguarda la garanzia della continuità di utilizzo per l’utente. Per gli operatori del settore è evidente che l’Indisponibilità del refrigerante (necessario in caso di fughe/operazioni di manutenzione e riparazione) e ovviamente l’Irreperibilità di ricambi e accessori per prodotti che utilizzano R22, ha portato senza alcun dubbio ad un cambio radicale l’intero settore.

 In sostanza dal 1° gennaio 2015 in caso di guasto o di semplice fuga di refrigerante da un climatizzatore ad R22 non si potrà più provvedere al reintegro della carica.

La soluzione più vantaggiosa, soprattutto in caso di impianti medio-piccoli, è la sostituzione totale del climatizzatore per le seguenti motivazioni che adesso andremo ad elencare:

  • I climatizzatori di nuova generazione con R410A sono molto più efficienti con consumi elettrici ridotti;
  • Più silenziosi e garantendo una filtrazione dell’aria migliore di qualità;
  • Detrazioni fiscali 50% -65%  è possibile minimizzare il tempo di  ritorno dell’investimento.

a cura della Redazione

Potrebbe piacerti anche
Famiglia intossicata dal monossido di carbonio a Oleggio
Passaggio dei tubi del gas metano? Il vicino può opporsi…
Esplosione in una palazzina di tre piani a Roma. “Avevo denunciato il proprietario per la caldaia”
Newsletter del 30 Novembre 2015

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.