Home > Impianti Termici > Quesito Tecnico: sostituzione di generatore termico

Quesito Tecnico: sostituzione di generatore termico

Domanda Tecnica 

Nel caso di sostituzione di generatore termico con regolare emissione di Dichiarazione di Conformità da parte della ditta installatrice quali possono essere le responsabilità del proprietario/committente di casa nel caso di vizi riferibili alla non osservanza delle nome vigenti in termini di installazione di generatori termici? E se l’alloggio viene successivamente locato a terzi?

Risposta:

Il proprietario , o il conduttore, DEVE mantenere in esercizio gli impianti e provvedere affinché siano eseguite le operazioni di controllo e di manutenzione secondo le prescrizioni della normativa vigente.

Il proprietario o il conduttore dell’unità immobiliare, che non ottempera a quanto stabilito dell’articolo 7, comma 1 del DPR 74 2013, e’ punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3000 euro.

Se invece si dovessero trovare difformità nell’esecuzione dei lavori  il codice civile negli articoli dal 1655-1677 e, in particolare, gli articoli dal 1667 al 1673, normano proprio il problema della “difformità e dei vizi dell’opera“.

In generale, si prescrive in due anni dalla consegna dell’opera ultimata e i vizi o difetti lamentati debbono essere denunciati entro sessanta giorni dalla loro scoperta. La denuncia dei vizi riscontrati non è necessario formalizzarla se l’appaltatore ha riconosciuto l’esistenza di questi vizi, oppure ha agito in modo tale da nasconderli, in ogni caso questa circostanza deve essere documentata e dimostrata,  dunque è bene sempre formalizzare la contestazione.

La denuncia dei vizio viene solitamente effettuata dal committente che ha commissionato i lavori che può essere il proprietario o il locatario (solitamente il proprietario)

a cura della Redazione

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.