Home > Impianti Termici > Caduta dall’alto. Morto in cantiere, mancava il parapetto

Caduta dall’alto. Morto in cantiere, mancava il parapetto

Gabriele Arcuri è morto a 54 anni in uno dei cantieri più grandi di Bolzano perché mancava il parapetto: ha messo il piede in fallo (c’era un «buco» di circa 50 centimetri) e ha fatto un volo di dodici metri. Ieri la Procura ha incaricato formalmente l’Ispettorato del lavoro di accertare le cause della tragedia. «Non è stato sequestrato il cantiere – spiega Helmuth Sinn, direttore della ripartizione lavoro della Provincia – perché è stato possibile accertare i fatti nelle ore immediatamente successive. A quanto pare mancava, effettivamente, una parte del ponteggio. Dobbiamo capire quando è stata rimossa la protezione, ma anche chi l’ha tolta e in che modo.

Continua a leggere

Fonte: Alto Adige

Potrebbe piacerti anche
Bari, operaio morì durante lavori facciata sede Rai: rinviate a giudizio 5 persone e due società
Bolzano: impianti termici, nuovi limiti per le emissioni
Caduta dall’alto. Morto in cantiere, mancava il parapetto
Carenza di sicurezza. Idraulico perde l’equilibrio e cade da un balcone: è grave

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.