Home Impianti Termici Terzo Responsabile per impianti caldo + freddo

Terzo Responsabile per impianti caldo + freddo

680
0

Domanda: Il responsabile di impianto può nominare un terzo responsabile anche per gli impianti di climatizzazione estiva eventualmente diverso da quello per la climatizzazione invernale?
La regione Piemonte ha così risposto:

Sì, purché gli impianti siano installati in un locale tecnico dedicato e gli impianti siano distinti. Inoltre l’art. 6 del DPR 74/2013 prevede che : “In tutti i casi in cui nello stesso locale tecnico siano presenti generatori di calore oppure macchine frigorifere al servizio di piu’ impianti termici, puo’ essere delegato un unico terzo responsabile che risponde delle predette attivita’ degli impianti.”

Domanda: Su impianti complessi in cui sono presenti caldaie a combustione superiori a 232 kW e apparecchiature per la climatizzazione estiva superiori a 100 kW, il terzo responsabile è unico?
Secondo quanto riportato all’art. 6, comma 1 del D.P.R. 74/2013:
In tutti i casi in cui nello stesso locale tecnico siano presenti generatori di calore oppure macchine frigorifere al servizio di più impianti termici, può essere delegato un unico terzo responsabile che risponde delle predette attività degli impianti.
Secondo il decreto, una condizione necessaria per la delega ad un terzo responsabile è la presenza di apparecchi nella stessa centrale termica. In questo caso, se questi sono al servizio di più impianti termici, può (non “deve”) essere delegato un unico terzo responsabile. Questo è valido però solo nel caso di più impianti termici.
Nel caso in cui, invece, tali apparecchi siano compresi nello stesso impianto termico (ad esempio, sistema di distribuzione aria canalizzata con più UTA che hanno batterie caldo/freddo per termoregolare la temperatura e l’umidità, in cui il freddo è prodotto dal gruppo frigo che alimenta le UTA, che sono anche alimentate da acqua calda per la funzione di riscaldamento), ci può essere solo un terzo responsabile del sistema complessivo.”

 

Previous articleLiquigas e riempimento legale bombole GPL
Next articleCampania, nuove norme su impianti termici e certificazione energetica degli edifici

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.