Home Manutenzione Impianti Definizione di “mera sostituzione”

Definizione di “mera sostituzione”

352
0

Definizione di “mera sostituzione”

Domanda

Esiste ancra la definizione di “MERA sostituzione”? e se esiste quale’ è il riferimento legislativo?

Risposta

Il termine MERA SOSTITUZIONE lo troviamo nell’Allegato I del Dlgs 311/2006 modificazione del Dlgs 192/2005. Per essere più precisi il Dlgs richiama due termini che per somiglianza potrebbero portare ad una cattiva interpretazione. Infatti nel comma 3 è utilizzato il termine “sostituzione” e nel comma 4 “mera sostituzione” .

Nell’allegato è riportata la definizione di “sostituzione”, intesa come la operazione di rimozione del vecchio generatore con uno nuovo di potenza non superiore al 10% della potenza del vecchio generatore. Non esiste invece una definizione di “mera sostituzione”, salvo quanto riportato in una Circolare MAP 19 Giugno 2001, dove si intendeva per mera sostituzione la “sostituzione di un generatore con un altro della medesima potenzialità”.

Il comma 4 dovrebbe essere inteso, come una “alternativa agevolata” al comma 3, nei casi di sostituzione del generatore di calore, e quindi.

a) Se si preferisce utilizzare il comma 3 “sostituzione”, è necessario verificare il rendimento medio stagionale dell’impianto, che non deve essere inferiore a 75 + 3 log Pn e per impianti di potenzialità superiore a 100 kW è necessario fare anche una diagnosi energetica.

b) Se si preferisce utilizzare il comma 4 “mera sostituzione”, deve essere verifica la coesistenza di certe definite condizioni, a partire dal generatore di calore che , al 100% della potenza termica utile nominale, deve avere un rendimento non inferiore a 90+ 2 log Pn.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.