Home Impianti Termici Scarico a parete per uno scaldabagno: quali obblighi.

Scarico a parete per uno scaldabagno: quali obblighi.

670
0

E’ obbligatorio portare a tetto lo scarico di uno scaldabagno?

La risposta è no. Gli scaldabagni non sono considerati impianti termici. Con il Dlgs 48 del 2020 la definizione di impianto termico:

“impianto tecnologico fisso destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, o destinato alla sola produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione, accumulo e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolazione e controllo, eventualmente combinato con impianti di ventilazione. Non sono considerati impianti termici i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate;”

Detto questo,  non esiste nessuna legge che vieta esplicitamente lo scarico a parete degli scaldabagno, a patto di rispettare le distanze indicate sulla UNI 7129.

Attenzione però che dal punto di vista legale, indipendentemente dalle normativa pur rispettata dall’installatore e che non riguarderebbe quest’ultimo, i fumi prodotti possono creare danni a cose o a persone (o comunque arrecare disturbo), tali da poter ingenerare controversie giudiziali.

—————————————————————————————————-

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.