Home > Impianti Termici > Sostituzione delle canne fumarie in un ristorante

Sostituzione delle canne fumarie in un ristorante

Sushi, stop agli odori entro fine mese

Trenta giorni per eliminare definitivamente il problema odori. A partire dal 1 giugno come da ordinanza del giudice civile. Il provvedimento è l’ultimo tassello della vicenda che coinvolge il ristorante “I Sushi” di Arzignano, in via Sega, nella controversia tra i residenti del condominio “Omnia”, dove ha sede il locale, e i gestori dell’attività di ristorazione. Un provvedimento che è il risultato della causa civile presentata a settembre 2016 dall’avvocato Gianluca Ghirigatto, che con Cristiana Marchetto dello studio Vis Vicenza segue i residenti del condominio, per conto degli inquilini che avrebbe subito i maggiori disagi a causa delle emissioni odorifere dal ristorante.

L’ordinanza intima di procedere con la sostituzione delle canne fumarie o comunque di adottare ogni altro rimedio per evitare che esalazioni odorose moleste si propaghino all’interno del condominio. «Il problema non si è risolto – spiega l’avv. Gianluca Ghirigatto – perché non c’è stata cessazione in maniera risolutiva dell’emissione di odori. Come confermato dal sopralluogo della polizia locale arzignanese… Continua a leggere

Fonte: Il Giornale di Vicenza 

 

Potrebbe piacerti anche
Non va demolita la canna fumaria del pub se collegata ad un impianto di abbattimento fumi e rumori di ultima generazione
Il Ministero dei Beni culturali annulla l’ok alla canna fumaria di fronte al Pantheon
Canna fumaria, in molti casi non serve il permesso di costruire
Canna fumaria. Secondo il TAR della Campania non serve il permesso (nella maggior parte dei casi) di costruire

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.