Home > Impianti Termici > Perdita dallo scaldabagno, quale responsabilità?

Perdita dallo scaldabagno, quale responsabilità?

Vi è responsabilità ex art. 2051 c.c. in caso di danni derivati dalle perdite provenienti dallo scaldabagno altrui?

La risposta è positiva. Conforme: Cass., 14 gennaio 1988, n. 212 secondo cui:  «La responsabilità del proprietario d’un edificio o di altra costruzione per i danni cagionati dalla loro rovina può ravvisarsi solo in caso di danni derivanti dagli elementi (anche accessori ma) strutturali dell’edificio o di altra costruzione e perciò da parti essenziali degli stessi, ossia di danni derivanti dall’azione dinamica del materiale facente parte della struttura della costruzione e non da qualsiasi disgregazione sia pure limitata dell’edificio o di elementi o manufatti accessori non facenti parte della struttura della costruzione.

Continua a leggere

Fonte: La Legge Per Tutti

Potrebbe piacerti anche
Errori di progetto: chi è responsabile, progettista, installatore o….
Quando l’installatore non è responsabile?
Installazione di uno scaldacqua per un attività commerciale da 43 Kw
Pillole Regionali Regione Piemonte. Torino, a fuoco condominio a due passi dalla Gran Madre: evacuati i residenti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.