Home Impianti Termici Comune di Bari. Entro il 2017 obbligatorie le canne fumarie per ristoranti,...

Comune di Bari. Entro il 2017 obbligatorie le canne fumarie per ristoranti, pizzerie e friggitorie

20
1

A Bari entro il 2017 saranno obbligatorie le canne fumarie (con deroghe solo in casi eccezionali) per pizzerie e ristoranti…

Con l’Ordinanza n.2014/1057 il capoluogo pugliese è tra le prime amministrazioni a livello nazionale nel porre limiti stringenti nell’emissione in atmosfera dei fumi prodotti dagli esercizi ristorativi. Da maggio 2017 saranno vietati i sistemi di scarico a parete e rese obbligatorie le canne fumarie con sbocco in terrazza, a eccezione di casi particolari, verificati dal Comune e per i quali dovranno essere adottati idonei sistemi di trattamento dei fumi.

Durante il meeting “L’ambiente chiama” si è parlato essenzialmente dell’Ordinanza del Comune riguardante i fumi prodotti dalle attività ristorative

Tra i partecipanti:

Dott. Lorenzo Nicastro – Assessore Qualità dell’Ambiente Regione Puglia
Dott. Antonio Decaro – Sindaco di Bari
Dott. Pietro Petruzzelli – Assessore Ambiente e Sport Comune di Bari
Dott. Nicola Pertuso – Consigliere FIPE – SILB
Dott. Massimo Posca – Consigliere Nazionale ANCI

Interventi a cura:
Dott. Vincenzo Campanaro- Ripartizione Tutela Ambiente, Sanità, Igiene del Comune di Bari
Dott. Enrico Caputo – Servizio Igiene e Sanità Pubblica ASL Bari
Dott.ssa Lorenza Diomede – Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ASL Bari
Dott. Nicola Gagliardi – Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente
Dott. Fulvio Longo – Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro ASL Bari
Ing. Giustiniano Armenise – A&T Engineering srl Effe Quadro sas

Durante l’incontro l’Ing Giustiniani ha presentato un sistema di nuova concezione per lo scarico dei fumi delle cucine professionali che tratta l’aria captata dall’esterno immettendola negli ambienti di lavoro e, successivamente, emette in atmosfera, attraverso uno scarico a parete, l’aria esausta delle cucine dopo il suo filtraggio e trattamento.

La nostra soluzione – spiega Giustiniano Armenise – viene incontro alle prescrizioni dell’ordinanza comunale in quanto, nel caso in cui non sia possibile l’utilizzo della canna fumaria, garantisce l’emissione in atmosfera di aria trattata ‘EHA2’ per la quale è consentito lo scarico diretto a parete. Il sistema, presentato per la prima volta pochi giorni fa al SIGEP di Rimini, ha riscosso un grande consenso, anche di operatori esteri, in quanto riesce a contemperare rispetto delle norme UNI internazionali, salubrità dell’ambiente esterno e benessere dei lavoratori»”.

 

a cura della Redazione

 

1 commento

  1. A tutti gli amici baresi volevo consigliare questo sito: https://caminoteca.it/canna-fumaria/
    Acquistare da loro la canna fumaria è stato decisamente semplice, ottima l’assistenza visto che di canne fumarie non ne sapevo nulla e poi la spedizione è stata gratuita offrendomi poi una garanzia di 25 anni sul prodotto.
    Hanno sia canne fumarie monoparete che coibentate.
    Spero possano aiutarvi come han fatto con me.
    Saluti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.