Home Impianti Termici Canna fumaria chiusa o ostruita dal vicino: quali rimedi

Canna fumaria chiusa o ostruita dal vicino: quali rimedi

424
0

I contrasti ed i conflitti con i vicini non sono sempre visibili, aperti, conclamati. Ce ne sono alcuni che avvengono in modo occulto, per così dire “sottotraccia”, come nel caso in cui il proprietario di un appartamento sovrastante o adiacente al tuo esegue dei lavori di ristrutturazione e taglia, chiude o ostruisce la tua canna fumaria.

Questo potrebbe avvenire a tua insaputa – e te ne accorgi quando noti che i fumi non scorrono più – oppure contro il tuo diniego e nonostante la tua opposizione. D’istinto, si potrebbe pensare che ognuno nel proprio appartamento fa quello che vuole, ma non è così. Anche la proprietà esclusiva soffre delle limitazioni quando su di essa, o attraverso essa, passano opere che sono poste al servizio dei proprietari limitrofi.

Tali fenomeni sono tutelati dalla legge; perciò chi impedisce arbitrariamente l’uso di un bene di questo tipo, come un tubo di passaggio di acqua, fumi, corrente o gas, lede un vero e proprio diritto. Questo è appunto il caso della canna fumaria chiusa o ostruita: quali rimedi sono previsti per chi subisce l’occlusione della canna o altre modifiche che la rendono inservibile? In queste ipotesi, la tutela più efficace del danneggiato avviene in un modo particolare che la legge offre per recuperare in fretta il diritto d’uso che è stato leso; a differenza di una causa civile ordinaria, non ci sono molte cose da dover dimostrare, ma ci sono precise condizioni da seguire e ristretti termini da rispettare per ottenere ragione.

Canna fumaria: quali modifiche sono ammesse

Quando un immobile è in comproprietà tra più soggetti, come nel caso del condominio negli edifici, l’uso delle cose e delle parti comuni da parte di ciascuno è contemperato dalla necessità di rispettare l’uso paritetico degli altri. C’è anche il divieto di alterare la destinazione delle cose e, dunque, il correlativo dovere di mantenere l’uso tipico di quel bene: un giardino, una terrazza o appunto una canna fumaria.

Un’altra norma del Codice civile stabilisce nell’unità immobiliare di proprietà esclusiva, o anche nelle parti comuni destinate all’uso individuale, il condòmino non può eseguire interventi ed opere che siano pregiudizievoli alla stabilità e alla sicurezza del fabbricato o al decoro architettonico condominiale… continua a leggere

Fonte: La Legge per Tutti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.