Home > Impianti Termici > Generatori d’aria calda in autorimessa

Generatori d’aria calda in autorimessa

Il

e il
stabiliscono, entrambi al paragrafo 4.5.2, che è ammesso installare direttamente in autorimessa uno o più generatori d’aria calda a scambio diretto. I decreti citati disciplinano gli impianti di portata termica complessiva superiore a 35kW rispettivamente a combustibile gassoso e a combustibile liquido.

Il

, al paragrafo 4, fa una ulteriore precisazione affermando che:

Il riscaldamento delle autorimesse può essere realizzato con:

  • radiatori aerotermi alimentati ad acqua calda, surriscaldata o vapore;
  • impianti ad aria calda: è ammesso il ricircolo dell’aria ambiente se l’autorimessa è destinata al ricovero di soli autoveicoli del tipo Diesel;
  • generatori ad aria calda a scambio diretto; è ammessa l’installazione dei generatori all’interno dell’autorimessa se questa è destinata al ricovero di soli autoveicoli di tipo Diesel.

Prima di trarre le conclusioni di quanto sopra descritto vanno fatte alcune considerazioni:

  • l’impianto potrebbe essere costituito da più generatori ad aria calda ciascuno di potenza inferiore a 35kW, la cui potenza complessiva supera i 35kW e quindi ricadere nell’ambito di applicazione del DM 12 aprile 1996 oppure del DM 28 aprile 2005;
  • se uno degli apparecchi che costituisce l’impianto ha potenza inferiore a 35kW e utilizza combustibile gassoso, ricade anche nell’applicazione della norma UNi7129 che non fa distinzione tra apparecchi ad acqua calda e apparecchi ad aria calda e non contempla la possibilità di installare apparecchi direttamente in autorimessa;
  • tutti gli apparecchi a combustibile gassoso con potenza superiore a 35kW ricadono nella norma UNi11528 che al pari della norma UNi7129 non contempla la possibilità di installare apparecchi direttamente in autorimessa;
  • gli apparecchi a combustibile liquido di potenza non superiore a 35kW non sono disciplinati da alcuna normativa, data l’abrogazione della Circolare 29 luglio 1971, n. 73 che disciplinava oltre agli impianti di potenza superiore a 35kW anche i depositi di combustibile superiori a 500Lt allacciati agli impianti di qualsiasi potenza.

Quindi, il quadro normativo presenta delle lacune e sembra vi siano norme e regole tecniche in contrasto fra loro.

Partendo dal presupposto che ciò che non è vietato è ammesso, è logico e di buon senso estendere la possibilità di installare generatori ad aria calda a gas oppure a gasolio direttamente in autorimessa anche se la potenza dell’apparecchio e/o dell’impianto non supera i 35kW.

Tutto ciò considerato, è ammesso installare direttamente all’interno delle autorimesse uno o più generatori ad aria calda a scambio diretto, indipendentemente dalla potenza termica nominale, se l’autorimessa è destinata al ricovero di soli autoveicoli di tipo Diesel, fermo restando che per potenze superiori a 116kW gli impianti termici sono attività soggette a prevenzione incendi secondo il

.

Ci sono tuttavia una serie di prescrizioni distinte per combustibile e per posizionamento del generatore:

Generatori a gasolio:

  • l’autorimessa deve essere dotata di una o più aperture di aerazione di superficie utile S=Qx6 per autorimesse fuori terra, S=Qx9 fino a -5mt, S=Qx12 sotto i -5mt con minimo di 3000cmq (S=superficie utile, Q= portata termica nominale). Non è previsto (a differenza delle C.T.) il minimo di 2500cmq;
  • superficie minima di ciascuna apertura di aerazione pari a 100cmq.

Generatori a gas:

  • l’autorimessa deve essere dotata di una o più aperture di aerazione di superficie utile S=Qx10 per autorimesse fuori terra, S=Qx15 fino a -5mt, (S=superficie utile, Q= portata termica nominale). Non è previsto (a differenza delle C.T.) il minimo di 3000cmq…CONTINUA A LEGGERE

 

Fonte: Aprie

Potrebbe piacerti anche
Generatori d’aria calda in autorimessa
Locale caldaia pellets
Potenze termiche dei generatori

Leave a Reply